viaggio filatelico tra i vulcani del mondo: il vesuvio

[Vesuvio Stamps]

Cominceremo il nostro viaggio da uno dei vulcani più famosi del mondo: il Vesuvio. Un vulcano alto 1281 m e situato ad 11 km da Napoli, Italia.

Continueremo poi con i vulcani dell'Anello di Fuoco della Kamciatka.

La baia di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo

Renoir.jpg

Renoir 1881 - Olio su tela - 57,9x80,8

Alle 1.00 p.m. del 24 agosto 79 d.C., una colonna di gas bianco e caldo è aumentata a dismisura sopra la parte superiore del Vesuvio.

Il gas è asceso velocemente fino a 10 chilometri ed ha assunto la forma del pino italico. In quel momento, particelle vetrose di cenere vulcanica hanno cominciato a precipitare. La cenere finissima è stata sostituita gradualmente da particelle sempre più grandi, fino a parecchi centimetri, di una roccia porosa chiamata pomice.

dismisura sopra la parte superiore del Vesuvio. Il gas è asceso velocemente fino a 10 chilometri ed ha assunto la forma del pino italico. In quel momento, particelle vetrose di cenere vulcanica hanno cominciato a precipitare. La cenere finissima è stata sostituita gradualmente da particelle sempre più grandi, fino a parecchi centimetri, di una roccia porosa chiamata pomice.

Vesuvio stilizzato  -     Napoli ed il Vesuvio nel 17° Secolo

3285ITA94.jpg     3290SMA80.jpg

Italia 1994 - Scott 1996         -    San Marino 1980 - Scott 982

                    

  Il Vesuvio, in quel tempo, era molto popolato, sia lungo le sue pendici che alla base, da poderi e fiorenti cittadine ma la gente non era informata che una montagna così pittoresca poteva generare una catastrofe così terribile. C'erano state precedentemente scosse sotterranee e un terremoto forte che nel 63 d.C. aveva distrutto parzialmente molte città (Napoli, Pompei e Stabia), ma, questa volta, il terremoto è stato seguito da un'enorme eruzione vulcanica.

Baia di Napoli con il Vesuvio

3291SMA58.jpg3292SMA58.jpg

San Marino 1958 - Scott 426            San Marino 1958 - Scott 426

Dopo l'iniziale eruzione della cenere e del gas, un flusso di lava ha

bruciato case e vigne sul suo cammino. La caduta della cenere invece è continuata per molte ore e ha sepolto le città di Pompei, Stabia ed Ercolano sotto uno strato di 4-6 m di spessore ed ha eliminato tutta la ​popolazione e la memoria della loro esistenza.

Il Vesuvio da Castellammare di Stabia - Pompei

3288ITA89.jpg3287ITA85.jpg

Italia 1985 - Scott 1631          Italia 1989 - Scott 1778

Soltanto nel 1600, le costruzioni antiche sono state trovate occasionalmente sotto lo strato di cenere durante lo scavo di un acquedotto. Tuttavia quanto era successo è diventato evidente soltanto nel 1763, quando si è trovata una piastra con un'iscrizione che indicava che questa era la città romana di Pompei, la cui distruzione è stata descritta dallo storico romano Plinio il Giovane.

Centenario del Risorgimento                           Ercolano

3316ITA48.jpg3286ITA00.jpg

Italia 1948 - Scott E 26                Italia 2000 - Scott 2345

Questa eruzione non è stata la più forte o la più distruttiva durante la storia umana, ma è diventato famosa per gli scavi archeologici che hanno consentito di verificare gli effetti di una eruzione.

L'ultima eruzione del Vesuvio è datata 1944. Attualmente il vulcano è quiescente.

L'Italia ha emesso cinque altri francobolli nei quali si vede il Vesuvio sullo sfondo.

Vesuvio sullo sfondo

3289ITA93.jpg3293ITA63.jpg

Italia 1993 - Scott 1949  Italia 1963 - Scott 882

3316ITA51.jpg3315ITA51.jpg3314ITA51.jpg

Italia 1950 - Scott 557 -    Italia 1950 - Scott 98 -    Italia 1951 - Scott 126

Una curiosità filatelica segnalatami da un mio amico vulcanologo: su alcuni francobolli della serie Repubblica talvolta il pennacchio è presente, talvolta no.

Il Vesuvio, oltre che da Italia e San Marino è stato ritratto anche da stati stranieri (Mali, Niger e Senegal).

Baia di Napoli con il Vesuvio                          Vesuvio stilizzato

3329SNG70.jpg3330NIGER70.jpg

Senegal, 1970 - Scott C 80                Niger 1970 - Scott C 127

Eruzione del 79 d.C.

3074dMAL99.jpg

Mali 1999 - Scott 1032d

Vesuvio_001.jpg

Napoli - Vesuvio in eruzione

Da una cartolina del 1929

 

Last modified: Martedì 26 dicembre 2017

 

Support Wikipedia