Viaggio filatelico tra i vulcani del mondo:

Africa e Antartide

Anello di fuoco – Vulcani attivi – Zolle tettoniche

East Africa

L'Africa orientale è il sito di attività vulcanica generata dallo sviluppo della East African Rift, un margine di placca in via di sviluppo in Africa, e da hot spot nelle vicinanze. Alcuni vulcani interagiscono con entrambi. Vulcani a scudo si trovano vicino alla spaccatura e al largo delle coste africane, anche se i strato-vulcani sono più comuni.

Djibuti


A Gibuti a nord-est dell'Africa, ci sono vulcani basaltici che costeggiano il Mar Rosso. Si tratta di vulcani attivi quali Ardoukoba o vulcani spenti, vicino al lago Abbe, che appaiono in forma di necks di Laili Dada

.

Vulcano Ardoukoba

Gibuti, 1979 – Scott 491
Vulcano Ardoukoba

Gibuti, 1979 – Scott 492
Camino vulcanico, Ali Dada

Gibuti, 1984 – Scott 577

Nei vulcani vicino al Lago Abbe ci sono resti di barriere coralline e gusci di molluschi. Ciò indica la loro origine sottomarina e la successiva emersione del territorio dopo la cessazione dell'attività vulcanica.

Ethiopia

Ci sono molti vulcani spenti sugli altipiani etiopi. Il vulcano Zoquala (3.820 m) è uno di loro.

Vulcano Zoquala

Etiopia, 1947 – Scott C24
Vulcano Zoquala

Etiopia, 1947 – Scott C25

Tanzania


In Tanzania il Kilimangiaro con i suoi tre coni vulcanici Mawenzi, Kibo e Shira, è uno strato-vulcano in fase di quiescenza, situato nella Tanzania nord-orientale. Con i suoi 5.895 metri è la montagna più alta del continente africano e uno dei vulcani più alti del mondo.

Vulcano Kilimangiaro

Tanzania, 1995 - Scott 1420

Mawenzi (5.334 m) è il cono più antico ed ha cominciato ad eruttare circa 55 milioni di anni fa. Kibo (6.010 m) e Shira (4.008 m), ancora attivo, sono emersi molto più tardi. La lava del vulcano è costituito da rare rocce alcaline come fonolite e nefelinite. La sommità del vulcano è ricoperta da un ghiacciaio perenne.

Kenya

A nord del Kilimangiaro in Kenya, vi è la enorme caldera del Ngorongoro, 22 km di diametro; vulcano giovane, ma già inattivo.

Vulcano Ngorongoro

Tanzania, 1995 - Scott 142
1

La caldera è una riserva naturale, parte del Parco Nazionale Serengheti, progettato per preservare le risorse naturali della regione e lo stile di vita tradizionale dei Masai.

Ruanda

In Ruanda otto vulcani si trovano al confine con Congo e Uganda. Nei pressi del Lago Kiwu, ci sono i vulcani Niyara Gongo (3.470 m, Mikeno (4.437 m) e Gahinga (3.474 m).


Vulcano Niyara Gongo

Zaire, 1989 - Scott 1256

Vulcano Mikeno

Rwanda, 1966 - Scott 182

Vulcano Gahinga

Rwanda, 1966 - Scott 184

Gli ultimi due sono inattivi Niyara Gongo invece, è attivo. Sul fondo del cratere c'è un lago di lava liquida di 380x160 m, che produce piccole fontane di lava, vapore e gas. Il 18 gennaio del 2002 il vulcano ha iniziato una violenta eruzione che ha distrutto gran parte della città di Goma.

Nella zona di confine tra Uganda, Ruanda e Zaire c'è il vulcano più attivo in Africa: è il Nyamuragira. E' un vulcano a scudo appartenente al complesso vulcanico Virunga, in un parco nazionale di eccezionale bellezza.

Antartide


Tra i vulcani dell'Antardide il più importante è il monte Erebus (3.794 m). E' un vulcano attivo situato sull'isola di Ross. Il vulcano è in attività costante dal 1972. Questo vulcano, avendo 70 km di diametro, è completamente sotto il ghiaccio, ed è visibile solo la sua parte superiore.

Vulcano Erebus

Ross Dependency, 1957- Scott L1
Vulcano Erebus

Ross Dependency, 1999 - Yvert 67

 

Last modified: Martedì 26 dicembre 2017

 

Support Wikipedia