Viaggio filatelico tra i vulcani del mondo:

Oceano Indiano

Anello di fuoco – Vulcani attivi – Zolle tettoniche

Terre Australi


Nell'Oceano Indiano ci sono circa 1.000 vulcani per lo più sottomarini. I più importanti sono impostati sul Central Indian Ridge e formano singole isole o arcipelaghi.

Sono le Terre australi e antartiche francesi (francese: Terres australes et antarctiques françaises - TAAF) che costituiscono un territorio d'oltremare della Francia, attualmente composto da cinque distretti. Tre di essi sono subantartici e situati a sud dell'oceano Indiano: Kerguelen, Crozet e le isole Saint Paul e Amsterdam, il quarto è composto da isolotti per la maggior parte nel canale del Mozambico, mentre il quinto è una porzione del continente antartico, la Terra Adelia.

L'arcipelago di Crozet comprende i vulcani della Iles aux Cochons e della Ile des Pingouins. L'Isola di Amsterdam è un vulcano a scudo con il diametro di base di 60 km ad una profondità di 2 km sotto il livello del mare. Sorge a 920 m sul livello del mare. Attualmente sono tutti inattivi.

Iles aux Cochons

TAAF, 1990 – Scott C109
Ile des Pingouins

TAAF, 1988 – Scott C100
Isola di Amsterdam

TAAF, 1969 – Scott C19

Ad est del Madagascar, vi è l'isola di Reunion, che è uno scudo basaltico, di 190 km di diametro ad una profondità di 4 km, che emerge sopra del livello del mare per 3.069 m con il Piton d'Anchain, che rappresenta una delle vette del vulcano Piton de Neige.

Vulcano Piton de Neige

Reunion, 1933 – Scott 137
Stemma di Reunion
con vulcani

Francia, 1962 – Scott 1094
Vulcano Piton de Neige

Reunion, 1933 – Scott 141

Questo vulcano è attualmente inattivo, ma altri vulcani continuano a emettere basalto alcalino e trachite. Questo è il motivo per il quale vulcani fumanti, sono una parte dello stemma ufficiale dell'Isola.

 

Isole Comore

L'Unione delle Comore (fino al 2002, Repubblica Federale Islamica delle Comore) è una nazione composta da tre isole vulcaniche -Grande Comore, Moheli e Anjouan- posto all'estremità settentrionale del Canale del Mozambico, nell'Oceano Indiano.

Le isole sono la parte emersa di enormi edifici vulcanici, il cui basamento giace a migliaia di metri sotto il mare e la cui formazione, risalente probabilmente all'era cenozoica, fu dovuta alla successiva sovrapposizione di colate laviche emesse dai vulcani nei periodi successivi.

Vulcano Karthala

Comores, 1973 – Scott C53

Importante sulla Grande Comore il vulcano Karthala (2.560 m); è un vulcano a scudo con una caldera di grandi dimensioni.. Erutta ogni pochi anni e spesso produce flussi di lava voluminosi. Ha eruttato due volte nel 2005 e ha causato gravi problemi a causa della caduta di cenere e per la contaminazione dell'acqua potabile.

 

Last modified: Martedì 26 dicembre 2017

 

Support Wikipedia